Acido folico – proprietà e ruolo nell’organismo

L’acido folico è anche chiamato vitamina B9, vitamina B11 o folato. Il più delle volte che associamo al fatto che le donne incinte dovrebbero prenderlo, ma l’acido folico è necessario per ogni essere umano, e molto le persone soffrono per le sue carenze. Purtroppo, a parte le signore che si aspettano per compensare il deficit, tesoro. I anche se le conseguenze maggiori sono troppo poco acido folico in realtà causa nelle donne in gravidanza (possono verificarsi difetti fetali), dovremmo tutti prenderci cura della sua giusta quantità in dieta. Che cos’è l’acido folico, qual è il suo ruolo nell’organismo e perché è così importante per le future madri.

Caratteristiche dell’acido folico

Fin dai primi istanti, ogni essere umano ha bisogno di acido folico. La domanda di questo ingrediente non diminuisce fino alla vecchiaia. L’acido folico (vitamina B9, B11, vitamina M, folato, folatina) è chiamato un gruppo di ingredienti, che comprende circa 20 derivati pteryn. L’acido folico si trova naturalmente in molti tessuti vegetali e animali ed è stato descritto per la prima volta negli anni ’40, quando le foglie di spinaci sono state prese sotto una lente di ingrandimento. Il nome dell’acido deriva dal latino folium, che significa foglia. L’acido folico è una sostanza gialla, ben solubile in acqua.

In termini di struttura chimica, acido La pellicola è una combinazione della base di acido pterinico acido p-amminobenzoico (PABA) e acido glutammico. Il più alto l’attività biologica è indicata come tetraidrofolato (TH4-folian).

Acido folico – azione e proprietà

L’acido filmico partecipa a la corretta crescita di tutte le cellule e regola la loro funzionante. Questo avviene per sintesi di acidi dei nuclei da cui si forma la matrice genetica di DNA – un processo, in cui la vitamina B9 è anche attivamente coinvolta. In combinazione con la vitamina B12 acido folico partecipa alla creazione e allo sviluppo di di globuli rossi, quindi è emorragico e può per prevenire l’anemia. Alcuni scienziati sostengono che l’acido La carta stagnola può prevenire alcuni tipi di cancro, soprattutto questi, associati agli organi riproduttivi femminili, come il cancro della cervice uterina utero.

In combinazione con altre vitamine da l’acido folico del gruppo B influisce sui normali livelli di omocisteina – un aminoacido la cui alta concentrazione può interrompere i processi cellule fisiologiche (particolarmente pericolose per le cellule che si stanno sviluppando intensamente). Lo provano anche gli ultimi dati, che troppa omocisteina nel corpo può contribuire allo sviluppo di malattie cardiache, infarti o ictus. Omocisteina aumenta anche il livello di colesterolo cattivo, che è le ferrovie contribuiscono allo sviluppo dell’aterosclerosi. Questo aminoacido riduce il livello di ossido di azoto, un composto che dilata i vasi Sangue.

Il corpo umano sta cercando di mantenere normali livelli di omocisteina, convertendola in cisteina, che si verifica in quasi tutte le proteine, tra cui in cheratina o metionina. Quest’ultima proteina la serotonina si forma, migliorando il nostro umore e permettendoci di calma, un sano rilassamento e un sonno forte, così come la norepinefrina, che è responsabile della nostra energia per operare in del giorno. Si tratta dei cosiddetti ormoni della fortuna, che sono molto importanti ruolo nel corpo, quindi vale la pena di prendersi cura del loro corretto livello. Studi hanno dimostrato che nelle persone con depressione e sindrome da abbassamento di umore, spesso si nota una carenza di acido folico.

Carenza di acido folico – sintomi

Una carenza di acido folico può portare a:

  • anemia;
  • disturbi degenerativi;
  • osteoporosi;
  • malattie cardiovascolari;
  • il verificarsi di difetti fetali.

Eccesso di acido folico – sintomi

L’acido folico è una vitamina che ha potremmo avere troppo. Si stima che un livello di acido troppo alto La pellicola può intensificare il processo di cancerogenesi con cambiamenti precoci di cancro.

Consumo di acido folico anche in grandi quantità possono mascherare le conseguenze di di carenza di vitamina B12, che è molto pericoloso perché la carenza di questa del componente porta all’anemia, a cambiamenti nel sistema nervoso, e disturbi mentali.

Dove si verifica l’acido folico – fonti

Le maggiori quantità di acido folico si trovano nelle verdure verde scuro, nei legumi, nella frutta e nei prodotti a base di cereali. Purtroppo, durante il trattamento termico e l’esposizione alla luce del sole, la vitamina B9 si disintegra rapidamente. Durante la cottura, i prodotti perdono fino al 70% dell’acido folico e la lunga conservazione dei cibi può dimezzarne la quantità. Inoltre, il corpo umano non ha la capacità di immagazzinare questa vitamina per un lungo periodo di tempo, quindi dovrebbe essere sistematicamente fornita. L’assorbimento dell’acido folico è migliorato dalla vitamina C (la sua aggiunta in qualche misura protegge la vitamina B9 dal decadimento), da altre vitamine del gruppo B e dalla biotina (vitamina H).


Tra le migliori fonti di acido folico ci distinguiamo:

  • lenticchie (1 bicchiere di lenticchie cotte è di circa 326 µg);
  • Ceci (1 bicchiere di ceci bolliti è di circa 310 µg);
  • fagioli pinto (1 bicchiere è di circa 310 µg);
  • Asparagi (200 g è di circa 298 µg);
  • spinaci (200 g sono circa 292 µg);
  • Lattuga romana (200 g è di circa 272 µg);
  • broccoli (200 g è di circa 194 µg);
  • foglie di rapa (150 g sono circa 177 µg);
  • cavolo (200 g è di circa 160 µg);
  • Barbabietole (180 g è di circa 144 µg);
  • Cavolini di Bruxelles (200 g è di circa 122 µg);
  • avocado (140 g è circa 113 µg);
  • prezzemolo (60 g è di circa 91 µg);
  • Cavolfiore (200 g è di circa 88 µg);
  • piselli verdi (140 g è di circa 88 µg);
  • quinoa (180 g è di circa 76 µg);
  • arance (1 pezzo è di circa 72µg);
  • semi di girasole (30 g top ca. 68 µg).

La cosa interessante è che la vitamina B9 è uno dei pochi la cui forma sintetica viene assorbita meglio che dal cibo, perché quasi al 100%, mentre dal cibo manteniamo circa il 50% di questo componente.

Quando scende il livello della pellicola nel nostro corpo? È una grande perdita quando viviamo sotto stress cronico, beviamo grandi quantità di caffè e alcolici, fumiamo. La degradazione dell’acido folico si verifica anche quando si assume acido acetilsalicilico e alcuni contraccettivi. Le carenze si verificano anche con le diete restrittive.


Dosaggio dell’acido folico


Assunzione giornaliera raccomandata di acido di stagnola, a seconda della fascia d’età, si presenta così:

  • bambini: da 1 a 3 anni – 150 μg; 4. a 6. a 200 μg; 7. a 9. – 300 μg
  • ragazzi: dai 10 ai 12 anni – 300 μg; da 13 a 18 anni – 400 μg;
  • Ragazze – 10-12. vita 300 μg; da 13 a 18 anni 400 μg;
  • Uomini: 400 μg;
  • donne: 400 μg;
  • donne incinte: 600 μg;
  • 500 μg per le donne che allattano al seno.

Acido folico in gravidanza

Gli specialisti raccomandano l’assunzione di acido folico non solo alle donne già incinte, ma anche a quelle che cercano di avere un bambino. Il primo nucleo nervoso di un bambino, noto anche come bobina nervosa, che si trasforma poi nel midollo spinale e nel cervello, inizia a formarsi tra i 17 e i 30 giorni dopo la fecondazione. Questo è un periodo in cui molte donne non sanno ancora di essere incinte e hanno già un maggiore bisogno di vitamina B9.

Troppo poco acido folico durante la creazione di questi organi causano difetti nel loro sviluppo. Forse porterà il midollo spinale e il cervello ad ottenere e il loro sviluppo sarà fermato. In tale la situazione potrebbe portare a un’ernia cerebrospinale, di mancanza di cervello e spina bifida. Con l’assenza di cervello di un bambino può sopravvivere solo poche ore. Spina bifida provoca l’inerzia della parte inferiore del corpo, spesso combinata con un handicap mentale.

In Polonia, tali difetti si verificano 1-2 volte ogni 1000 nascite, che è un bel numero. Pertanto si consiglia alle donne che hanno intenzione di rimanere incinte di integrare l’integrazione acida 0,4 mg di pellicola al giorno per diversi mesi prima cominceranno a cercare di avere un bambino.

Dosaggio dell’acido folico durante la gravidanza

La vitamina B9 è considerata più importante durante la gravidanza. Naturalmente può essere consumato insieme al cibo, utilizzando una dieta appropriata. Tuttavia, proprio come Ho detto prima, l’acido folico viene assorbito dal cibo. meno che in forma sintetica. Pertanto, le donne incinte dovrebbe basarsi su una buona integrazione di questo ingrediente.

Durante la gravidanza, l’acido folico assume partecipazione alla regolazione cellulare e contribuisce alla corretta di crescita dei globuli rossi. Vale la pena ricordare che nelle donne incinte È importante garantire la sicurezza non solo del bambino in via di sviluppo, ma anche la futura madre, e può facilmente prendere un’infezione o contrarre un’anemia. Ecco perché è così importante avere una corretta alimentazione e tenerla sotto controllo integrazione del dottore. Gli studi dimostrano che il consumo di acido pellicola durante la gravidanza riduce il rischio di difetti del tubo neurale in un bambino fino al 70%, e un’assunzione a lungo termine di questa vitamina protegge delle donne prima del cancro al collo dell’utero.

Per quanto tempo prendere l’acido folico durante la gravidanza?

I medici raccomandano l’uso di acido della sedicesima settimana di gravidanza e sottolineano che la sua L’integrazione prima e all’inizio della gravidanza è la cosa più importante, perche’ e’ allora che la carenza di questo minerale puo’ avere il peggio conseguenze. La dose sistematica di acido durante la gravidanza è anche circa 0,4 mg al giorno. Non c’è paura di sovradosare questa vitamina, perché viene escreto con l’urina.

Ci sono casi in cui è giustificata l’assunzione di dosi più elevate di acido folico in incinta. Ecco qui:

  • una gravidanza gemellare;
  • l’indicatore BMI sopra i 30;
  • fumare sigarette.

Si raccomanda una dose di 1 mg di acido folico anche alle donne incinte che soffrono di megaloblasticità e iperomocisteinemia. Donne con epilessia che sono in precedenti gravidanze hanno avuto difetti nel sistema nervoso, dovrebbe assumere fino a 4 mg di acido folico al giorno.

Una dieta ricca di acido folico – basi

Anche se l’acido folico è il più comune che sentite nel contesto delle donne incinte, ne avete bisogno ad ogni essere umano. Persone che non mostrano un aumento hanno bisogno di questa vitamina, non ne hanno bisogno supplementazione, se si prendono cura della quantità appropriata di acido di plastica nella dieta. Come si fa a mettere insieme una dieta ricca di acido folico?

Come aumentare la quantità di acido folico a dieta?

Ci sono diverse regole che possiamo per aumentare la quantità di acido folico nel nostro dieta.

Mangiare molta frutta e verdura

Le verdure e la frutta sono le migliori una fonte di folati nella loro forma naturale. Inoltre, in una dieta dovrebbero ci sono anche altre fonti di acido folico, tra altro pane integrale o cereali.

Selezionare il minimo elaborato

Sotto l’influenza dell’alta temperatura l’acido la pellicola si sta rapidamente decomponendo. E’ anche sensibile a l’effetto della luce, quindi dovremmo conservare il cibo in confezioni chiuse ermeticamente, in luoghi oscuri. Se dobbiamo già cucinare le verdure, è meglio farlo come la quantità d’acqua più breve e minima, che non dovremmo nemmeno Versatelo fuori perché assorbe grandi quantità di acido folico. Acqua dopo Possiamo usare la cottura delle verdure per preparare il sugo, ad esempio.

Integrazione

Se non siete in grado di implementare alla dieta di prodotti che contengono composizione filmica e si sospetta che Se te lo perdi, usa il supplemento. Forma sintetica La vitamina B9 è molto ben assorbita e aiuterà certamente per compensare le nostre mancanze.

Acido folico – riassunto

Acido folico, altrimenti noto come la vitamina B9 o il folato è un ingrediente essenziale per ad ogni persona, sia bambini che adulti. Il più grande La necessità di questo ingrediente è dimostrata dalle donne in gravidanza, soprattutto all’inizio, perché la vitamina B9 riduce significativamente rischio di difetti del tubo neurale che possono portare a danni alla colonna vertebrale e al cervello. I medici raccomandano l’acido folico presentare la domanda alcuni mesi prima di presentare la domanda il bambino e almeno fino alla 16a settimana di gravidanza. Gli studi dimostrano che L’acido folico può anche prevenire il cancro al collo dell’utero, quindi la sua integrazione è raccomandata per le donne.

Folacin può essere fornito da il cibo, le sue maggiori quantità sono nella verdura e nella frutta crudo. Le alte temperature e la luce contribuiscono al rapido decadimento di acido folico, quindi, per aumentarne la quantità nella dieta, la manipolazione degli alimenti deve essere ridotta al minimo e Conservare gli alimenti in imballaggi chiusi ermeticamente. La vitamina B9 è una delle poche la cui forma sintetica viene assorbito meglio del cibo, quindi le donne incinte e le persone che sospettano una carenza di acido folico in se stesse, dovrebbero scommettere su un supplemento.

About Ines

35 anni moglie e madre di due figli dinamici.  Ha perso 30 kg dopo la gravidanza e ha lottato per i suoi sogni. Oggi non solo ha un bel aspetto, ma si sente anche meglio! Provando e riprovando ha raggiunto il peso desiderato.  Il suo prossimo successo è stato aver condiviso la sua storia sul blog. Ora la sua passione non e' solo l'attività fisica e alimentazione sana, ma anche le recensioni e consigli su integratori alimentari.

View all posts by Ines →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.