La salute è la cosa più preziosa che abbiamo ed è per questo che prendersene cura è un nostro dovere. Sfortunatamente, non è sempre come vorremmo che fosse e nel corso della nostra vita abbiamo piccoli o grandi disturbi. Queste possono essere sia piccole infezioni relativamente innocue, sia malattie più gravi, compreso il cancro di vari organi interni. Le cause del loro sviluppo sono varie, e una delle più comuni è lo stress ossidativo, il risultato dell’azione di pericolosi radicali liberi. La loro influenza distruttiva su tutto l’organismo dovrebbe essere immediatamente contrastata introducendo nella nostra dieta prodotti pieni di antiossidanti, chiamati anche antiossidanti.

Cosa sono i radicali liberi e come attaccano il nostro corpo

Radicale libero e antiossidante

I benefici degli antiossidanti per la nostra salute sono molti e li approfondiremo di seguito. Tuttavia, dovremmo prima imparare quali sono i loro antagonisti, cioè i radicali liberi contro cui devono costantemente combattere.

Per radicali liberi, chiamati anche Specie Reattive dell’Ossigeno (ROS), intendiamo atomi di ossigeno che, a seguito di vari processi, hanno “perso” un elettrone normalmente situato nella loro ultima orbita. In una tale situazione l’atomo comincia a comportarsi “aggressivamente”, cercando questo elettrone mancante, volendo ristabilire l’equilibrio disturbato. A questo scopo attacca gli atomi di ossigeno vicini e, privandoli di un elettrone, innesca una specifica “reazione a catena”, in seguito alla quale nel corpo umano si producono sempre più radicali liberi che si moltiplicano a ritmo rapido. Un altro pericolo molto grave è che in molti casi danneggiano non solo altri atomi di ossigeno, ma anche atomi di proteine, che sono essenziali per la salute.

Cause dei radicali liberi

Una delle pietre miliari della nostra buona salute è quindi un equilibrio costante tra la quantità di radicali liberi e gli antiossidanti che li combattono. Ci sono molte ragioni per la formazione di queste molecole pericolose, alcune delle quali sono purtroppo colpevoli di noi stessi, e le cause più comuni sono:

  • dieta impropria che porta a forti disturbi delle reazioni metaboliche che avvengono nel corpo, dominata da cibi estremamente dannosi e altamente lavorati che sconvolgono rapidamente il naturale equilibrio ossidativo;
  • Esposizione prolungata ai raggi UV;
  • l’inquinamento dell’aria come lo smog;
  • vivere in costante stress, rovinando il corpo sia mentalmente che fisicamente;
  • l’uso eccessivo di alcol, che spesso danneggia la salute in modo irreversibile;
  • fumo compulsivo;
  • l’assunzione di alcuni farmaci senza aver prima consultato un medico;
  • mancanza di un corretto ritmo sonno-veglia, problemi di addormentamento e insonnia;
  • un allenamento fisico troppo faticoso, soprattutto di forza, dopo il quale il corpo impiega molto tempo per recuperare.

Malattie causate da un eccesso di radicali liberi

medico alla scrivania

Tutte queste cause, che provocano un rapido aumento dei radicali liberi, sono allo stesso tempo responsabili dello sviluppo di molte malattie, le più pericolose delle quali sono vari tipi di cancro. Inoltre, questi atomi non accoppiati, che viaggiano attraverso il corpo e danneggiano il nostro DNA, possono anche diventare la causa di disturbi come

  • malattie cardiovascolari, soprattutto aterosclerosi, ipertensione, infarto;
  • ictus;
  • Malattia Alzheimer e Parkinson;
  • problemi agli occhi come la cataratta;
  • malattie della pelle, eczema, psoriasi, acne;
  • invecchiamento accelerato e prematuro della pelle;
  • gastrite o duodenite;
  • insufficienza renale;
  • pancreatite cronica;
  • artrite;
  • diabete di stadio I e II.

Antiossidanti, una barriera contro gli atomi di ossigeno spaiati

Come potete vedere dagli esempi precedenti, è impossibile ignorare l’azione distruttiva di un eccesso di atomi di ossigeno non accoppiati, che a volte creano un vero e proprio caos all’interno del nostro corpo. L’unica protezione efficace contro di loro è la fornitura di munizioni adeguate, che sono gli antiossidanti. Si tratta di composti chimici che non solo attenuano gli effetti dei radicali liberi, ma li eliminano anche dal corpo, evitando così danni irreversibili alle cellule.

Agendo all’interno del nostro corpo gli antiossidanti possono essere divisi in due gruppi, distinti da come e dove si formano:

1. antiossidanti endogeni

Come suggerisce il nome, sintetizzati naturalmente dal nostro corpo, che includono, tra gli altri, i seguenti composti:

  • coenzima Q10, che contrasta l’ossidazione dei lipidi e quindi protegge le membrane cellulari, un componente di molti cosmetici anti-età e ripristina la compattezza e l’elasticità della pelle;
  • glutatione, disintossicando il corpo a livello cellulare, eliminando tutte le sostanze che minacciano la salute;
  • L’acido alfa-lipoico, che non solo rimuove i radicali liberi da solo, ma migliora anche gli effetti di altri antiossidanti come la vitamina C;
  • labilirubina, caratterizzata anche da un forte effetto antinfiammatorio, e livelli più alti nel sangue proteggono meglio dal cancro ai polmoni, causato tra l’altro dal fumo compulsivo;
  • l-carnitina, un composto chimico noto anche per le sue proprietà di perdita di peso, coinvolto nel trasporto delle cellule di grasso ai mitocondri, dove viene convertito in energia;
  • lamelatonina, che aiuta anche con i problemi di sonno, allevia gli stati di alta tensione nervosa, compresi i sintomi dello stress, e aiuta a rilassarsi e a distendersi completamente.

2. antiossidanti esogeni

Vitamine e minerali

Sostanze che il nostro corpo non è in grado di produrre da solo, o produce in quantità insufficiente, anche se sono altrettanto necessarie per neutralizzare i radicali liberi. Per questo motivo devono essere forniti da fonti esterne, il più delle volte con alimenti o integratori alimentari che li contengono, e tali composti includono:

Vitamina A

Chiamato anche retinolo o beta-carotene, uno dei più importanti per la salute, le cui carenze si manifestano con disturbi visivi, immunità indebolita, fragilità e fragilità dei capelli che portano anche alla calvizie, pelle secca e la sua maggiore suscettibilità alle malattie, eczema o acne.

Vitamina C

Ben noto, ampiamente utilizzato in medicina e cosmetica, l’acido ascorbico, uno dei più forti antiossidanti naturali, sostenendo l’azione di altre vitamine come la vitamina E, regolando la pressione sanguigna, la funzione cardiaca e l’intero sistema circolatorio, abbassando LDL i livelli di colesterolo nel sangue, responsabile della sintesi del collagene, accelerando la guarigione delle ferite, aumentando l’immunità.

Vitamina E

Secondo molti specialisti è il più forte antiossidante, conosciuto anche come la “vitamina della gioventù”, fornendo la più grande protezione contro lo stress ossidativo, prevenendo il fenomeno dell’aggregazione, cioè il raggruppamento delle piastrine del sangue, prendendosi cura del corretto livello di colesterolo. Inoltre, supporta la vista, migliora l’efficienza muscolare, permettendo un’attività fisica più intensa necessaria nella lotta contro il sovrappeso, idrata e lubrifica la pelle, fermando così il processo di invecchiamento.

Polifenoli

Sostanze che riducono significativamente e rapidamente il rischio di cancro, migliorano il funzionamento del sistema cardiaco, circolatorio e immunitario, regolano la pressione sanguigna, sigillano le pareti dei vasi sanguigni, hanno proprietà antibatteriche, antivirali e antifungine.

Minerali

Lo zinco, essenziale per la salute dei capelli, della pelle e delle unghie; il rame, presente solo in tracce, condiziona la corretta crescita dei vasi sanguigni e delle cellule immunitarie, aiuta a immagazzinare energia nei mitocondri; il selenio, che sostiene la funzione tiroidea e previene il suo iper- o ipotiroidismo, così come la pancreatite e il dolore che accompagna le condizioni infiammatorie delle articolazioni.

Flavonoidi

Un altro antiossidante necessario per una buona salute duratura, in questo caso di origine vegetale, di effetto terapeutico anche versatile. Rafforzano le pareti dei vasi sanguigni indeboliti dalle malattie, contrastano i fastidiosi sintomi delle allergie, combattono i virus oltre ai radicali liberi, aiutano a rimuovere le tossine dal corpo attraverso l’azione diuretica, aumentano l’assorbimento di vitamine e altri nutrienti.

Antiossidanti nella dieta, quali prodotti li contengono

prodotti con antiossidanti

Quindi, se sentiamo gli effetti negativi dei radicali liberi, dovremmo cambiare immediatamente la dieta, occuparci della presenza di prodotti con comprovata attività antiossidante. Contrariamente alle apparenze, comporre un nuovo menu non è difficile, le informazioni su questo argomento possono essere facilmente trovate sui siti web dedicati a uno stile di vita sano, possiamo sempre consultare un medico o un dietologo. Nella lista dei prodotti che, secondo le raccomandazioni degli specialisti, ci proteggeranno dallo stress ossidativo, deveassolutamente includere:

  • frutta e verdura fresca, la fonte più ricca di vitamine e flavonoidi sopra descritti, e la maggior parte di essi si trova nel peperone rosso, spinaci, broccoli, prezzemolo, cavolfiore, patate, cipolle, pomodori, arance, lamponi, limoni, pompelmi o ananas
  • Legumi, come piselli, fagioli e fave, che contengono grandi quantità del prezioso zinco;
  • prodotti animali, pesce di mare, sgombro, sardine, fegato, carne di pollame, latticini e uova, che forniscono al corpo coenzima Q10, polifenoli e vitamina A;
  • Noci, nocciole, noci enoci del Brasile, che a loro volta hanno selenio e zinco;
  • grassi vegetali, ma solo quelli sani come l’olio di cocco, in cui oltre alle vitamine A ed E possiamo trovare preziosi acidi grassi polinsaturi Omega – 3, benefici per il nostro cuore;
  • tè verde, non solo favorevole alla rapida riduzione del peso, che è anche un’altra fonte di polifenoli, e l’effetto antiossidante è anche dimostrato dall’agrifoglio paraguaiano, così popolare e sano yerba mate. Mentre grandi quantità di alcol non sono raccomandate, un bicchiere occasionale di vino rosso secco aiuterà anche a sbarazzarsi dei radicali liberi;
  • Cereali integrali, pane scurointegrale, pasta integrale, riso integrale, semola e crusca, senza i quali non possiamo occuparci del giusto livello di minerali antiossidanti e fibre alimentari, necessari per il corretto svolgimento di tutti i processi digestivi.

Fonti:

  • https://www.healthline.com/health/oxidative-stress
  • https://www.healthline.com/nutrition/foods-high-in-antioxidants
  • https://www.healthline.com/nutrition/antioxidants-explained