Le persone hanno modi diversi di smettere di fumare. Ho sentito parlare di persone così fortunate, di quello che bruciano il pacco fino alla fine, quello dopo non lo comprano e non tornano più all’abitudine. Conosco queste persone, ma comunque… Per me è una fantascienza. Fortunatamente, ci sono delle specifiche per questo. Ce ne sono molti sul mercato, e come non ne ho trovato subito uno efficace, molte persone prima di me (e probabilmente dopo di me).

Non importa come riusciamo ad uscire dall’abitudine, i benefici sono enormi e praticamente istantanei! Ho preparato per voi un breve riassunto dei successivi effetti sul vostro corpo – come appare distribuito nel tempo. Guarda un po’:

Dopo 20 minuti: la pressione sanguigna ritorna normale e la frequenza cardiaca si stabilizza

In 8 ore: la quantità di monossido di carbonio nel sangue diminuisce e l’ossigenazione aumenta

Dopo 24 ore: il rischio di infarto si riduce significativamente

In 28 ore: i sensi dell’olfatto e del gusto tornano alla normalità

Dopo 2 settimane a 3 mesi: la condizione fisica migliora e il sistema cardiovascolare è continuamente rafforzato

Da 1 a 9 mesi: la capacità polmonare e respiratoria aumenta, la tosse, la dispnea e la stanchezza si arresta

Dopo un anno: il rischio di cardiopatia ischemica si dimezza

Dopo 5 anni: il rischio di cancro orale, polmonare, laringeo ed esofageo è dimezzato, il rischio di ictus è ridotto

Dopo 10 anni: il rischio di cardiopatia ischemica sarà esattamente lo stesso che se non avete mai fumato!

Dopo 15 anni: il rischio di sviluppare un cancro ai polmoni sarà lo stesso di una persona che non ha fumato.

Anche se sono ancora molto lontano da questi 15 anni, sento e godo già dei primi benefici. Abbiamo una cosa in comune ed è sicuramente la più importante. Un tale cliché, ma come donna trentenne, comincio davvero a scoprire il significato di questo slogan 😉