Garcinia Cambogia, ovvero frutta esotica dimagrante

Garcinia Cambogia – da dove viene?

Garcinia Cambogia è anche conosciuto come Tamarindowiec malabarski (Gambooge, Vrishamla, Brindal Berry, Malabar Tamarind). Viene dalla bella Indonesia, ma viene coltivata anche in Asia e in Africa. Il frutto assomiglia a zucche gialle e ha un sapore acido.

Molti anni fa gli indù usavano questi frutti in medicina. Li hanno usati in caso di malattie cardiache, malattie del tratto gastrointestinale e reumatismi. Le proprietà salutistiche della Garcinia sono state scoperte dai marinai che usavano la frutta come cibo per i loro animali. Nel corso del loro allevamento si sono accorti che le mucche hanno perso molto peso, anche se sono state rifornite con la giusta quantità di cibo.

Oggi i frutti Garcinia Cambogia sono utilizzati in medicina come componente di vari farmaci per persone obese e sovrappeso. L’estratto di questi frutti viene utilizzato per produrre erbe che migliorano il metabolismo e riducono il peso corporeo.

Cosa consiste in Garcinia Cambogia? Qual è la sua azione?

La frutta Tamarindo causa una significativa riduzione dell’appetito eccessivo e dei livelli di colesterolo nel sangue. L’acido idrossicitrico, noto anche come HCA, è stato scoperto nella formula di Garcinia Cambogia. Questo fattore ha fatto sì che i pazienti in sovrappeso perdessero circa 1,5 kg in una settimana. L’acido idrossicitrico ha :

  • La capacità di inibire la lipogenesi, che rende difficile immagazzinare i grassi. Il contenuto di glicogeno è responsabile del senso di sazietà. HCA ha la capacità di bloccare l’enzima ATP, che è importante durante il metabolismo. È responsabile della conversione dei carboidrati in grassi. Il recettore LDL, che si verifica nelle cellule epatiche ed elimina il colesterolo cattivo dal corpo, stimola l’attività dell’acido idrossicitrico. Per questo motivo, non provoca una dannosa perdita di appetito, ma supporta i processi naturali del corpo e, di conseguenza, la perdita di una grande quantità di tessuto adiposo.
  • L’uso di estratti di Garcinia Cambogii aumenta il livello di serotonina nel corpo, cioè l’ormone della felicità. Il cervello riceve un segnale per mezzo di 5-hyroxytryptophan, che è un precursore diretto dell’ormone. Grazie al suo potere esotico, regola anche la temperatura corporea e allo stesso tempo protegge il cuore.
  • L’HCA blocca la citrato liasi, un enzima che contribuisce alla trasformazione del glucosio e dell’amido in grasso. Per questo motivo, il corpo non accumula grasso corporeo e le sostanze nutrienti come i carboidrati sono utilizzati per produrre energia.
  • Durante il trattamento con l’estratto di Garcinia Cambogia è stata osservata una significativa diminuzione del colesterolo al 18% e del 26% di trigliceridi.
  • La niacina non è altro che vitamina B3. Partecipa alla sintesi e alla decomposizione di aminoacidi, acidi grassi e carboidrati. Migliora i processi di rilascio di energia e ha un effetto positivo sul sistema nervoso. La vitamina B1, o tiamina, è responsabile del metabolismo dei carboidrati. Ha un effetto analgesico e accelera la rigenerazione in caso di ferite. La vitamina B2 è una riboflavina, il suo compito è quello di garantire il corretto funzionamento della mucosa gastrointestinale.
  • I frutti di Garcinii Cambogii Cambogii contengono preziosi microelementi e minerali come calcio, fosforo, ferro e potassio. Hanno proprietà antipiretiche, antibatteriche, antimicotiche e antinfiammatorie. Inoltre, grazie alla loro azione, diminuisce il livello di glucosio nel sangue e l’ipertensione. Viene usato per trattare disturbi come reumatismi, artrite e problemi persistenti con parassiti, emorroidi e diarrea. È anche una misura preventiva in caso di malattie delle vie urinarie, dissenteria e mughetto.

Come utilizzare l’estratto con Garcinia Cambogia?

L’estratto di Garcinia Cambogia si raccomanda di utilizzare in dosi da 300 mg a 500 mg a tre volte al giorno. Possiamo prenderle in forma sciolta o compresse. Come altri integratori alimentari, il superamento della dose raccomandata dal produttore e l’assunzione eccessiva può causare effetti collaterali. Tra le preparazioni a base di estratto di tamarindo di malabarine, è meglio arrivare a quelle senza conservanti, arricchite con guaranà, yerba e tè verde. Il livello di acido citico in questi prodotti non dovrebbe essere inferiore al 50-60%. Solo allora il trattamento con questo frutto esotico sarà efficace. In un tale integratore questi sono di solito 2 compresse da 500 mg ciascuna, che si raccomanda di bere acqua tiepida al mattino e alla sera. Integratore consigliato e collaudato con un alto contenuto di acido idrocitico è Green Barley Plus.

Leggi anche: Le migliori pillole per dimagrire!

Rate this post

About Ines

35 anni moglie e madre di due figli dinamici.  Ha perso 30 kg dopo la gravidanza e ha lottato per i suoi sogni. Oggi non solo ha un bel aspetto, ma si sente anche meglio! Provando e riprovando ha raggiunto il peso desiderato.  Il suo prossimo successo è stato aver condiviso la sua storia sul blog. Ora la sua passione non e' solo l'attività fisica e alimentazione sana, ma anche le recensioni e consigli su integratori alimentari.

View all posts by Ines →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.