Una delle malattie più dolorose, pesanti e allo stesso tempo imbarazzanti sono senza dubbio le emorroidi, chiamate anche vene varicose anali o noduli sanguinanti. I medici stimano che più del 50 per cento delle persone ne soffrono, quindi sono classificate come malattie della civiltà. Cercheremo di presentare le varie cause del loro verificarsi in modo un po’ più dettagliato, ma è importante riconoscerle abbastanza rapidamente e iniziare un trattamento efficace per prevenire pericolose complicazioni. Altrettanto importante è una profilassi adeguata per evitare possibili ricadute della malattia, e in entrambi i casi le compresse funzionano perfettamente Hemorodium.

Emorroidi – definizione e classificazione delle malattie

Molti fattori sono responsabili dello sviluppo delle emorroidi, e alcuni sono purtroppo colpa nostra. Ciò è favorito soprattutto da uno stile di vita sedentario, che sempre più spesso portiamo avanti e non è solo il tipico lavoro d’ufficio, passare molte ore al giorno davanti al computer. Evitiamo l‘attività fisica anche nella vita privata, stando seduti davanti alla TV o guardando lo schermo di uno smartphone, cosa che favorisce non solo laumento del sovrappeso e dell’obesità. Per emorroidi intendiamo i cuscini che sigillano l’uscita rettale, pieni di sangue, grazie ai quali possiamo controllare completamente il processo di escrezione. A volte il loro funzionamento è disturbato, e la malattia in via di sviluppo è evidenziata da sintomi caratteristici come:

  • un prurito al retto che si trasforma in dolore;
  • una sensazione di spinta;
  • La secrezione mucosa emergente è il risultato dello sviluppo di un’infiammazione;
  • sanguinamento che di solito accompagna il prolasso del grumo.

La malattia è classificata su una scala a quattro stadi, che si differenzia per il tipo e l‘intensità dei sintomi:

  • tipo I, solo noduli in crescita, quasi indolore e senza emorragie;
  • tipo II, i noduli sanguinanti che cadono fuori causano emorragia e prurito, che di solito si verifica solo quando si svuota, e poi i noduli tornano al loro posto;
  • Tipo III, i noduli che cadono fuori non tornano al loro posto da soli, si verificano forti dolori, emorragie, irritazioni e infiammazioni, e i noduli devono essere posizionati a mano dopo lo svuotamento;
  • Tipo IV, i noduli cadono in modo permanente durante lo svuotamento, c’è un’emorragia e il rischio non solo di infiammazione o gonfiore, ma anche di trombosi mortali, nel qual caso è necessario l’intervento di un medico.

Emorroidi – sintomi

Hemorodium permette di trattare efficacemente la maggior parte dei casi di emorroidi, quindi vale la pena di usarlo regolarmente, ma prima di raggiungerlo, dovremmo anche sapere cosa può causare lo sviluppo della malattia. A parte lo stile di vita sedentario di cui sopra, la mancanza di attività fisica quotidiana necessaria, come camminare o nuotare, ne è responsabile:

  • una dieta inadeguata, che manca principalmente della fibra necessaria per una corretta digestione. E’ necessario anche curare la giusta quantità di liquidi, eliminando la stitichezza, e preferibilmente, allo stesso tempo, per avere un effetto benefico su tutto lo stato di salute, quindi beviamo bevande gassate non fortemente dolci, ma, per esempio, tè verde o cocktail di frutta e verdura. La dieta eviterà il sovrappeso allo stesso tempo, e le emorroidi colpiscono molto più spesso le persone obese. È inoltre necessario introdurre una quantità adeguata di prodotti a base di cereali, semole grossolane o farina d’avena, crusca e frutta e verdura, anche essiccata, che regolano la digestione e facilitano lo svuotamento;
  • Troppa tensione nei muscoli addominali durante lo svuotamento o esercizi troppo intensivi con un carico, ad esempio l’allenamento con i pesi, che provoca un sovraccarico simultaneo del sistema circolatorio dell’ano;
  • Abuso di lassativi che possono causare diarrea grave;
  • negligenza igienica e indossare biancheria intima di plastica non traspirante che rende la pelle difficile da respirare.

Hemorodium – vegetale, composizione naturale

Hemorodium è un preparato moderno che supporta il trattamento ed evita il ripetersi delle emorroidi, sviluppato da specialisti polacchi e composto esclusivamente da ingredienti naturali. Non vi troviamo sostanze artificiali ad azione aggressiva e siamo responsabili della sua efficacia e della mancanza di effetti collaterali:

Estratto di castagno

castagno

Si ottiene dal castagno (Aesculus hippocastanum), un albero ornamentale comunemente coltivato con molte proprietà medicinali. Contiene tutta una serie di sostanze che promuovono la salute, flavonoidi, tannini, acidi fenolici, cumarine, carotenoidi e, soprattutto, escina. È una miscela di saponine che sigilla le pareti dei vasi sanguigni, ripristinandone l’elasticità e impedendone la rottura. È comunemente usato nel trattamento e nella prevenzione delle malattie cardiovascolari, in quanto è molto efficace nell’inibire lo sviluppo di coaguli venosi, infiammazioni stagnanti e naturalmente emorroidi. È inoltre supportato dall’effetto antinfiammatorio dell’ippocastano, accelerando la guarigione di ferite e irritazioni, comprese quelle intorno all’ano, prevenendo il gonfiore, impedendo la formazione di vene varicose, e anche eliminando la cellulite.

Radice di ginseng

Conosciuto e utilizzato in medicina da oltre 4000 anni, e le sue numerose proprietà salutari sono anche favorevoli al trattamento delle emorroidi. Ha principalmente effetti antitrombotici, rafforza il sistema immunitario, regola i livelli di zucchero nel sangue, protegge contro lo sviluppo di altre malattie, soprattutto il cancro, aggiunge l’energia necessaria per uno stile di vita più attivo. In Hemorodium la sua azione è supportata dalla propoli, o stucco per api. Questa sostanza è un forte agente naturale antivirale, antibatterico e antimicotico che aiuta ad alleviare il prurito e il dolore che accompagnano le emorroidi.

Estratti di iperico, achillea comune, calendula e camomilla

fiori di camomilla

L’efficacia e l’uso diffuso dell’iperico è determinato dal contenuto di quercetina, ipercina, rutina, vitamina A, vitamina C e numerose sostanze minerali. È grazie a loro che ha proprietà calmanti, curative dell’insonnia, antistress, diuretiche e, soprattutto, antibatteriche, analgesiche e antinfiammatorie. Un effetto simile è anche caratteristico dell’estratto di achillea comune, fonte di acido formico, acetico e salicilico, che in Hemorodium è anche responsabile dell’arresto del sanguinamento rettale. Aiuta a purificare la pelle, a lenire le irritazioni, trovando applicazione anche nel trattamento dell’acne. Queste due erbe sostengono la camomilla e la calendula. Il primo favorisce il processo di rigenerazione della pelle danneggiata, grazie al quale i noduli emorragici scoppiati guariscono più velocemente, il secondo viene utilizzato anche per le ferite difficili da curare e per ripristinare la levigatezza della pelle precedente.

Estratti di tigna e amamelide

Il cardo spinoso è raccomandato nel trattamento di molte malattie cardiovascolari, avendo un effetto sulla regolazione della pressione sanguigna, migliorando il suo flusso, sigillando le pareti dei vasi sanguigni, prevenendo la loro rottura, purificando il sangue dalle tossine. Anche l’uso dell’amamelide è pienamente giustificato, il che è ancora una volta supportato dalla composizione di questa pianta apprezzata in medicina e in cosmetica. Saponine, flavonoidi, acido gallico ed ellagico causano che ha proprietà antibatteriche, antisettiche, detergenti, disinfettanti, analgesiche e sigillanti dei capillari. A sua volta, nel trattamento delle emorroidi, è utile il suo effetto di restringimento delle vene, che impedisce la formazione di gonfiori.

Olio di pietra (brakshun)

Conosciuto fin dall’antichità, è stato utilizzato in medicina naturale ed è stato efficace nella prevenzione di molti disturbi. Regola i processi digestivi, accelera il metabolismo e le alghe in esso contenute hanno proprietà analgesiche, antibatteriche e antimicotiche. Accelera la guarigione delle ferite, permettendo una loro più rapida rigenerazione senza complicazioni.

Corna di Marala (cervo)

Tradizionalmente usato anche in medicina, soprattutto per i popoli che vivono in vaste aree della Siberia. Viene usato nel trattamento di condizioni quali ipertensione, insufficienza venosa, emorroidi e disturbi gastrointestinali, malattie della pelle, eczema, psoriasi e cambiamenti dell’acne.

Funghi Reishi e funghi Shitake

shitake funghi

Reishi, che è stato una parte inseparabile della medicina tradizionale cinese per secoli, ha principalmente proprietà anti-cancro, in quanto gli antiossidanti bloccano e rimuovono i radicali liberi dal corpo, rafforzano l’immunità indebolita e proteggono le cellule da possibili danni. Sono utilizzati nel trattamento delle malattie cardiovascolari, perché abbassano i livelli di colesterolo, prevenendo così i coaguli che spesso accompagnano le emorroidi. I funghi Shitake sono caratterizzati da un effetto simile, e la loro combinazione in questo integratore alimentare dà effetti davvero sensazionali e attesi del trattamento.

Hemorodium – perché usarlo in ogni stadio delle emorroidi

Nel trattamento di qualsiasi malattia, comprese le emorroidi, vale la pena di scegliere preparati con una composizione naturale ed ecologica al 100%. Questo è esattamente ciò che Hemorodiume la sua efficacia può essere riassunta in diversi punti, dando un quadro completo della sua efficacia e delle tre dosi già prese in garanzia:

  • per fermare l’emorragia rettale quasi immediatamente;
  • alleviare il prurito, il dolore e tutti gli altri sintomi fastidiosi;
  • rapida guarigione delle ulcere che ne derivano;
  • il ripristino della piena elasticità delle pareti dei vasi sanguigni, garantendo un flusso sanguigno senza ostacoli;
  • eliminazione del rischio di congestione venosa;
  • rigenerazione rapida e completa dei tessuti danneggiati all’interno del retto;
  • prevenire lo sviluppo di condizioni patologiche delle vene, soprattutto nelle donne in gravidanza più esposte alle emorroidi;
  • nessun rischio di pericolose infezioni batteriche che possono anche causare il marciume dei tessuti;
  • impedendo la possibilità che le emorroidi si ripresentino dopo che sono state completamente guarite.
Hemorodium

Le opinioni degli specialisti su Hemorodium sono inequivocabilmente positive e raccomandano l’uso di queste compresse a tutti i loro pazienti che soffrono di questa imbarazzante e fastidiosa malattia. Se dà fastidio anche a voi, non dovete far altro che compilare il modulo d‘ordine per lato produttore e acquistare tutti i pacchetti che si desidera durante una conversazione con il proprio manager, sempre disponibili al prezzo migliore e più basso.

Fonti: