Vene varicose degli arti inferiori – cos’è, come prevenirlo? Vena varicosa dieta della vena varicosa

Vene varicose alle estremità inferiori sono una malattia che colpisce migliaia di persone in tutto il mondo. Il più delle volte si tratta di persone di età superiore ai 60 anni e più spesso si ammalano. donne (circa il 32%) rispetto agli uomini (circa il 19%). Non significa tuttavia, che la malattia non può manifestarsi nei giovani, ecco perché la prevenzione e la rapidità d’azione sono molto importanti. Purtroppo, i sintomi delle vene varicose sono ancora molto comuni. le malattie sottovalutate, ma non trattate possono portare con sé conseguenze spiacevoli per la salute. Vediamo cosa sono le vene varicose, chi è esposto alla loro formazione e come dovrebbe apparire la prevenzione di questa malattia.

Vene varicose – cosa sono?

Le vene varicose degli arti inferiori sono deformate, vene eccessivamente allargate su vitelli e cosce. Sono un sintomo di malattia venosa cronica e si verificano in caso di disfunzione cardiovascolare. In una persona sana, il sangue che raggiunge le gambe grazie ad una pompa muscolare e alle valvole nelle vene ritorna al cuore in modo efficiente in seguito. Se questo processo è disturbato, il sangue rimane nelle vene, allargando i vasi e creando sgradevoli vene varicose.

Le vene varicose sono formate da in diverse fasi:

  • ci sono le teleangiectasie, sottili vene di ragno di vene rosse o viola, traslucido attraverso la pelle;
  • le vene stanno iniziando ad espandersi e sono sempre più visibili, soprattutto alle estremità inferiori. Non fanno ancora male o si gonfiano;
  • le vene si stanno allargando sempre di più, e sempre più convesso;
  • compaiono scolorimenti e sempre più disturbi.

I primi sintomi delle vene varicose, a cui dovresti prestare attenzione prima ancora che appaiano. i ragni, lo sono:

  • la sensazione di pesantezza alle gambe, soprattutto di sera;
  • in una fase successiva, i dolori nella intorno alle caviglie, gonfiore, dolori ai polpacci in posizione eretta, oppure sedili, spasmi notturni ai polpacci;
  • può comparire in aggiunta: prurito, bruciore, formicolio.

Chi è più vulnerabile a la formazione di vene varicose?

La causa principale delle vene varicose è un difetto congenito nel tessuto connettivo delle vene. A volte è semplicemente meno resiliente e meno resistente alla trazione, il che ne riduce le prestazioni. I fattori genetici giocano un ruolo importante.

Tuttavia, vi è anche un certo numero di fattori che possono contribuire alla formazione di vene varicose:

  • uno stile di vita sedentario;
  • lavoro in piedi;
  • obesità e sovrappeso;
  • con gli stivali alti i tacchi;
  • sollevamento pesi;
  • indossando calze a compressione, ….troppo di un vitello;
  • bagni caldi e frequenti usando la sauna;
  • le gravidanze passate;
  • terapia ormonale.

Leggi anche: Come mantenersi in forma mentre si lavora in ufficio?

Questi non sono fattori che influenzano sulla formazione di vene varicose direttamente, ma può essere favorevole alla loro formazione Apparendo in persone che hanno la tendenza a farlo.

Vene varicose gravide

Le vene varicose appaiono abbastanza spesso nelle donne incinte. Questo non significa che lo stato sia benedetto….. la causa della loro formazione, tuttavia, cambiamenti ormonali che cambiamenti ormonali che si svolgono durante questo periodo nell’organismo della futura madre, causa, che le vene diventano piu’ sensibili alle deformita’. Nel tempo le vene di gravidanza avanzate sono più pesantemente appesantite e in crescita l’utero preme contro le vene all’interno dell’utero, il che rende il sangue e’ piu’ difficile tornare al cuore.

Vene varicose – diagnostica

La diagnostica delle vene varicose inizia con l’esame ad ultrasuoni Doppler, che dovrebbe localizzare con precisione il luogo del danno alla valvola. Alcuni casi richiedono una diagnostica più dettagliata, nel qual caso viene eseguita una risonanza magnetica o una TC. Questi metodi ci permettono di eseguire la cosiddetta venografia – un’immagine avanzata del sistema venoso di tutto il corpo.

Guarda qui: Aliviolan – un prodotto innovativo che riduce i dolori articolari

Vene varicose – metodi di trattamento

Flebologi – specialisti di trattamento Essi sottolineano che il metodo di trattamento deve essere scelto secondo i seguenti criteri un caso clinico individuale. Ci sono diversi avanzati il trattamento delle vene varicose acute e casuali.

Terapia laser

La terapia laser si basa su inserimento di uno speciale cavo a fibre ottiche nel nucleo. Laser riscalda le pareti del vaso con energia di radiazione, quindi devono essere chiusi. Tale trattamento consente l’esclusione da della circolazione di un frammento inefficiente del vaso, mentre allo stesso tempo lasciando intatte le altre funzioni delle vene.

Incollaggio delle vene

Il metodo consiste nell’iniettare in una vena malata di un agente chimico che lo fa attaccare insieme e chiusura.

Farmacoterapia

Il medico può prescrivere farmaci flebotropici con benzoprones, saponine e altri estratti vegetali. Di solito non eliminano le vene varicose, ma sono un valido aiuto per alleviare il dolore, proteggere i vasi venosi e aumentare la loro permeabilità. Hanno un effetto antinfiammatorio e antinfiammatorio, migliorano l’elasticità e la resistenza delle vene. Riduce la stasi venosa negli arti inferiori. Alcuni integratori, come Varicorin, sono molto efficaci e disponibili senza prescrizione medica.

Vene varicose – come prevenirle? Prevenzione delle vene varicose

Sappiamo tutti che e’ meglio evitare che la gente si trovi in una situazione del genere. che curare, ed è per questo che le persone con tendenza a vene varicose dovrebbero:

  • muoversi molto – muoversi molto – muoversi molto – muoversi molto fa sì che i nostri muscoli pompino il sangue meglio. Non deve essere necessariamente esercizio fisico intensivo, è importante non rimanere troppo a lungo in una posizione, si consigliano passeggiate, marcia veloce, nuoto, ciclismo, aerobica, aerobica, ecc…;
  • nessuna pressione sui polpacci – nessuna pressione sui polpacci – indossare calze senza guardoli ed evitando stivali con tomaia alta, che può comprimere il polpaccio è un altro punto nella prevenzione. vene varicose;
  • evitando i bagni caldi;
  • controllo del peso;
  • una dieta corretta.

Vene varicose – dieta. Cosa mangiare se si ha la tendenza alle vene varicose?

La dieta è una delle più importanti parte della profilassi delle vene varicose. Vediamo a cosa vale la pena prestare attenzione. attenzione, preparazione del menu.

Vitamina PP

La vitamina PP è coinvolta nella produzione di globuli rossi, previene l’accumulo di colesterolo e dilata i vasi sanguigni. Le maggiori quantità di esso si troveranno in noci, cereali, cereali e carne.

Esquin

È una sostanza che si trova in semi di castagno. La sua funzione nel corpo umano è di sigillare i vasi sanguigni, riducendone la fragilità, e per ripristinare la tensione. L’escina ha proprietà antinfiammatorie e antinfiammatorie. anti-edematoso, allevia il dolore. Temo di no. si verifica in cibo facilmente accessibile, ma possiamo comprarlo in farmacia.

Vitamina C

Vitamina nota per le sue proprietà, per sostenere il sistema immunitario. Tuttavia, ha anche una grande importanza nella prevenzione delle vene varicose. Ha un effetto protettivo sulle vene, ridurre il rischio di infezione. Si trova in molta frutta e verdura.

Diosmina

E’ una delle migliori. antiossidanti. Si presenta in foglie di agrumi e menta pepe. Migliora la flessibilità dei vasi sanguigni, e flusso linfatico. Lenisce la sensazione di pesantezza alle gambe e previene la sensazione di pesantezza alle gambe. spasmi ai polpacci.

Routine

Migliora il flusso sanguigno abilitando migliore accesso all’ossigeno nei tessuti. La sua ricca fonte è Erba di San Giovanni, agrumi e menta.

Vitamina K

Partecipa alla regolazione dei processi coagulazione del sangue. Si trova nelle verdure, compreso il cavolo, lattuga, broccoli, cavoletti di Bruxelles e spinaci.

Silicio

La carenza di silicio provoca fragilità e fragilità dei vasi sanguigni, quindi vale la pena di riempirlo con la ….carenze. Le fonti di questo elemento sono aglio, erba cipollina e cereali. e bucce di frutta.

Hai la tendenza alle vene varicose? No, no, no, no, no, no, no, no, no, no, no, no. Aspetta, scegli Varicorin – un prodotto innovativo per le vene varicose senza le prescrizioni!

Se notiamo i primi sintomi delle vene varicose, non aspettiamo. Concentriamoci su un prodotto innovativo di provata efficacia, chiamato Varicorin. Si tratta di una formula appositamente progettata, basata su ingredienti naturali, che vi permetterà di sbarazzarvi delle vene varicose in 28 giorni e tornare alla piena efficienza.

Vene varicose sono una condizione che i primi sintomi non devono essere sottovalutati, ma purtroppo la maggior parte di questi ultimi la gente lo fa ancora. A volte le azioni rapide ti aiuteranno a consigliare per affrontare il problema per sempre, mentre i casi più gravi possono per richiedere un trattamento più lungo e complicato.

Vedi anche: Hai le vene varicose? Sbarazzarsi di loro con Varicosen

About Ines

35 anni moglie e madre di due figli dinamici.  Ha perso 30 kg dopo la gravidanza e ha lottato per i suoi sogni. Oggi non solo ha un bel aspetto, ma si sente anche meglio! Provando e riprovando ha raggiunto il peso desiderato.  Il suo prossimo successo è stato aver condiviso la sua storia sul blog. Ora la sua passione non e' solo l'attività fisica e alimentazione sana, ma anche le recensioni e consigli su integratori alimentari.

View all posts by Ines →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.